Pescaria – La cozza è virale!

Pescaria – La cozza è virale!

Pescaria, brand made in Italy, si sviluppa con il suo primo store a Polignano a Mare per poi diffondersi nel bel mezzo della nebbia milanese con successo.

Il suo core business ci concentra, come dice il nome stesso, sui panini con il pesce recensiti molto bene anche dai meneghini che lo morsicano di fretta in pausa pranzo.

Tra i fattori che hanno portato 400 persone davanti al negozio di via Bonnet 5 per l’inaugurazione, sicuramente c’è la comunicazione social attuata: una campagna social studiata con astuzia e dimestichezza da Brainpull che ha trasformato lo Scoglio di Bartolo L’Abbate in uno street food apprezzatissimo.

Sui Social il locale ha lavorato tantissimo con l’aspetto visual del cibo e ha saputo creare un fortissimo legame tra brand e cliente.

Pescaria ha lavorato sui contenuti, gestendo un Social Media Plan strategico (cominciato tre mesi prima dell’apertura), che  ha portato l’utente a concentrarsi prima sul prodotto ittico (e quindi sulle braccia enormi dei polpi piazzate nei panini) per farlo poi giungere a piccole dosi al proprio punto vendita.

Ciò ha permesso di costruire un pubblico sempre informato sulle novità di Pescaria. A quel punto il brand non solo era ben posizionato, ma anche atteso prima ancora che ci fosse l’inaugurazione.

Attraverso la strategia di comunicazione utilizzata e focalizzata sull’uso di Facebook e Instagram, il ristorante è oggi leader in Italia per numero di followers su Instagram (quasi 95 mila fan) e engagement di oltre  3.000 likes a foto.

In un’intervista il cofondatore e responsabile marketing di Pescaria, Domingo Iudice, sostiene di aver voluto creare un concetto di marketing semplice cercando di creare engagement con gli utenti che davvero erano interessati ai prodotti offerti dall’azienda.

Chiave del loro successo è il fatto di essere sempre stati autentici e trasparenti!

Riassunto: brand identity e storytelling da 110 e lode.

 

Vittoria

Studentessa di Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano. Passione per i libri, la scrittura, l'arte e il design unito a creatività, volontà di indipendenza ed emancipazione. Ogni tanto scrivo cosette se vi va di leggerle!