WATCHTOWER OF TURKEY- I 3500km in 20 giorni di Leonardo Dalessandri

WATCHTOWER OF TURKEY- I 3500km in 20 giorni di Leonardo Dalessandri

Innanzitutto, se non lo avete ancora fatto, vi consigliamo di aprire “YouTube” e prendervi 03.33 minuti della vostra vita per guardare il video creato da Leonardo Dalessandri, un video maker premiato da Vimeo.

Orgoglio italiano di origini lucane, Leonardo ha deciso di renderci partecipi del video che ha realizzato per raccontarci del suo viaggio dalla Cappadocia a Pamukkale, passando per Istanbul, Konya ed Efeso.

 

Il fatto di nominare il video ‘Watchtower’, ovvero ‘torre di controllo’, richiama al fatto di vedere e osservare il mondo dall’alto con lo zaino sempre in spalla e la voglia di andare allo scoperta di luoghi straordinari (e non troppo esplorati).

In alcune interviste Leonardo ci dice che è stata proprio la musica ad ispirarlo: infatti la tecnica utilizzata è stata quella di partire da un pezzo di Einaudi sul quale ha modellato ‘i pezzi’ che riteneva più utili.

Ciò che riusciamo a percepire immediatamente è la fluidità nei movimenti e nel passaggio da una scena all’altra.

Guardando il video, che è immensamente coinvolgente, sembrerebbe che Leonardo ci nasconda grandi strumenti o trucchi. In realtà, ciò che sta dietro il suo lavoro magistrale è un uso abilissimo e creativo di programmi di Design come:

  • Hyperlapse: una tecnica che combina il timelapse con lo spostamento continuo della macchina tra uno scatto e l’altro
  • Time remapping: una tecnica di base di After Effects che serve per dilatare il tempo di un’inquadratura o ridurlo drasticamente

Il suo lavoro emerge rispetto agli altri perché l’obiettivo prefissato non era quello di rappresentare le problematiche dei Paesi, ma quello di lasciar parlare le storie di quotidianità dei singoli Paesi attraversati. Tutto ciò ha avuto come risultato migliaia di condivisioni e visualizzazioni sui diversi social e le diverse piattaforme, oltre alle interviste realizzate a Leonardo da parte di magazine internazionali.

Il progetto in cui  il video maker ci racconta la storia della Turchia è, in realtà, una sorta di sequel di un video precedente di altrettanto successo e che ha giocato il ruolo di ‘trampolino di lancio ’ per Leonardo: stiamo parlando di “Watchover of Morocco”, realizzato nel 2013, in cui il pretesto di  essere uno straniero appena arrivato in un Paese musulmano lo ha spinto a prendere in mano una telecamera e restituirci i suoi aspetti culturali.

Vittoria

Studentessa di Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano. Passione per i libri, la scrittura, l'arte e il design unito a creatività, volontà di indipendenza ed emancipazione. Ogni tanto scrivo cosette se vi va di leggerle!