Bill Gates: da fondatore di Microsoft all’essere arrestato per guida senza patente.

Bill Gates: da fondatore di Microsoft all’essere arrestato per guida senza patente.

Bill Gates: nessun bisogno di ricordare chi sia il personaggio il cui nome brilla di luce propria.

Imprenditore, programmatore, informatico e niente di meno che fondatore e delegato onorario di Microsoft , Gates si trova in cima alle classifiche degli uomini più ricchi del mondo con un modesto patrimonio di 89,1 miliardi di dollari.

Ma quali sono le curiosità che si celano dietro al fondatore di Microsoft?

  1. Gates ha hackerato il suo programma scolastico per pianificare gli studenti in classi, cambiando il codice in modo da essere messo in una classe con “numero sproporzionato di ragazze interessanti”
  2. A 17 anni, Gates vendette il suo primo programma per computer, un sistema di orari per il suo liceo per il quale aveva incassato 4.200 dollari.
  3. Ad Harvard disse ai professori che sarebbe diventato milionario prima dei 30 anni. A 31 anni era miliardario
  4. Nel 1977 è stato arrestato nel Nuovo Messico per guida senza patente.
  5. Quando gli è stato chiesto perché era attivo su Twitter e non su Facebook, Bill Gates, che è un amico di Mark Zuckerberg, ha detto:”L’ amico chiede di sfuggire di mano …”.
  6. Attraverso la sua fondazione, Gates ha donato oltre 28 miliardi di dollari, il più grande volume di capitale mai destinato alla beneficenza.
  7. Anche Bill Gates insieme ad Abramo Lincoln, Walt Disney,Mark Zuckerberg, Henry Ford, Thomas Edison e Steve Jobs non ha una laurea
  8. Bill Gates scrisse una lettera al rivale Steve Jobs, che l’ha tenuta di fianco prima di morire.
  9. Gates moglie e bambini non sono autorizzati a possedere o utilizzare un prodotto Apple. Anche Steve Balmer ha introdotto una restrizione per la sua famiglia.
  10. In riconoscimento dei suoi contributi di beneficenza in tutto il mondo, nel 2005 Gates è stato cavaliere della regina Elisabetta d’ Inghilterra con l’ Ordine KBE.

 

Vittoria

Studentessa di Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano. Passione per i libri, la scrittura, l'arte e il design unito a creatività, volontà di indipendenza ed emancipazione. Ogni tanto scrivo cosette se vi va di leggerle!