Yener Torun: confine labile tra fotografia e grafica

Yener Torun: confine labile tra fotografia e grafica

Yener Torun è un artista e fotografo turco impegnato nel ritrarre le storiche città della Turchia attraverso inediti punti di vista: si tratta, soprattutto, di fotografie fatte a moderni edifici caratterizzati da  colori netti e vivaci e in fortissimo contrasto tra di loro.

A farci restare stupefatti alla vista delle immagini è proprio il fatto che non sembrino immagini, ma progetti di grafica: il cielo che fa da sfondo e contrasto alle fotografie ci restituiscono un’incredibile atmosfera pop, come se Torun fosse riuscito a catturare i colori dell’arcobaleno per poi utilizzarli per le sue opere.

L’obiettivo che si cerca di raggiungere è quello di documentare architetture caratterizzate da colori e forme vivaci per riuscire a far comprendere che la Turchia è molto di più delle sfarzose moschee e dei vecchi vicoli.

Torun racconta che <<vuole mostrare ciò che le persone solitamente fanno fatica a vedere. La maggior parte di coloro che ci vivono da tanto, faticano a credere che le foto siano scattate proprio ad Istanbul>>.

Istanbul è una città esotica e moderna allo stesso tempo, caratterizzata da profondi contrasti: per questo motivo le foto non vengono scattate nelle aree storiche, ma si cercano edifici industriali, scuole ed hotel. Sono questi tipi di edifici che offrono le geometrie e i colori necessari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torun, ammette, che la parte più difficile del suo lavoro è proprio il fatto di trovare questo tipo di edifici: “Vado alla ricerca di queste gemme rare come in una vera e propria caccia al tesoro”. Tutto ciò offre una visione diversa rispetto alla tradizionale percezione ‘orientalista’ della città.

Il progetto, racconta Torun, è iniziato quasi per caso attraverso la pubblicazione delle foto su Instagram: le foto pubblicate inizialmente erano in bianco e nero e rappresentavano le strade di Istanbul, ciò che ha spinto l’artista a cambiare stile è stata l’ispirazione suggeritagli da alcuni fotografi minimalisti da cui ha preso spunto per iniziare a cercare edifici con facciate colorate e muri con motivi e disegni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vittoria

Studentessa di Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano. Passione per i libri, la scrittura, l'arte e il design unito a creatività, volontà di indipendenza ed emancipazione. Ogni tanto scrivo cosette se vi va di leggerle!