SHAKERAMI, IL SOGNO DEI FUORI-SEDE

Chi è, o è stato, fuori-sede sa che uno dei problemi più difficili da affrontare arriva nel momento in cui ci si trova, per la prima volta, senza la mamma (o la nonna) ai fornelli per prepararci pranzo e cena.

Da quel momento inizia ufficialmente il periodo in cui, aprendo la dispensa, l’unica cosa che sei certo di poter sempre trovare è il tonno. Eterno alleato.

Insieme a lui, a braccetto durante gli anni universitari, troviamo confezioni e confezioni di Saikebon. Ammettiamolo, chi di noi non li ha provati almeno una volta?

Da un’idea che ci ricorda molto i famosi noodles, ne arriva un’altra geniale direttamente dallo chef pluristellato Andrea Ribaldone.

Consapevole dell’importanza che la pasta ha per noi italiani, Ribaldone dichiara  che “è stata messa a punto una soluzione per servirla il più rapidamente possibile e adeguarsi dunque alla velocità richiesta ai nostri giorni, ma senza alterarne in alcun modo la qualità, la consistenza e il gusto”.

Vi stiamo parlando di un progetto che lo chef ha realizzato in collaborazione con Autogrill attraverso il quale si cerca un metodo veloce per offrire una pasta di qualità, ma che sia pronta in un minuto dal momento in cui viene ordinata.

Shakerami è frutto del nuovo format messo in atto da Autogrill per cambiare (e migliorare) il modo di vivere la sosta in area di servizio per chi viaggia frequentemente.

Il servizio di ristorazione ‘per chi viaggia’, infatti, ha presentato SMART ovvero un concept tutto nuovo e aggiornato per soddisfare le esigenze ‘dinamiche’ di chi si concede dieci minuti (contati) di pausa – pranzo. Il servizio è attualmente presente presso l’area di Brughiera Ovest dell’A8, sul tratto autostradale che collega Varese a Milano.

Sostanzialmente la preparazione della “pasta pronta in un minuto” ricorda molto quella della preparazione di un cocktail (e già questo ci piace molto): i formati di pasta, dopo essere stati precotti, abbattuti e rigenerati in acqua calda a 70° , vengono poi mischiati con le salse che possono essere portate via o gustate direttamente sul posto.

Lo chef Zibaldone dichiara che il nuovo concept è stato ripreso da una sua creazione precedente realizzata appositamente per l’Expo: “tutto nasce dallo Spaghetto Milano -, racconta Ribaldone – una speciale pasta condita con sugo ottenuto frullando il risotto alla milanese che avevo messo a punto per un progetto nell’ambito di Expo: può sembrare strano, ma questo stratagemma consente di sfruttare in pieno l’amido del riso, che rende la salsa particolarmente cremosa senza bisogno di aggiungere burro, panna o grassi. È una trovata che rende il piatto ancora più salutare, e abbiamo deciso di applicarla anche alle proposte di Shakerami

Attualmente le proposte per il condimento sono tre e sono ispirate a 3 città italiane: Milano, Genova e Napoli. Arrivano, in questo modo, condimenti con salsa allo zafferano e ragù di ossobuco, pesto di basilico, olio evo e caprino e, infine, profumato pomodoro e mozzarella di bufala.

Quindi cosa state aspettando? Shakerate anche voi!

Vittoria

Vittoria

Studentessa di Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano, aspirante copyrighter. Passione per i libri, la scrittura, l'arte e il design unito a creatività, volontà di indipendenza.