EXPLOREST: L’APP CHE CI SUGGERISCE COME SCATTARE IL SELFIE PERFETTO

Con la selfie mania che ha invaso qualunque aspetto della nostra vita, esiste un’app che per farci andare sul sicuro e postare foto a prova di ‘like’ ci suggerisce quali sono i luoghi da vedere (cosa piuttosto comune per un’app) e, più precisamente, quali sono i luoghi più ‘Instagrammabili’.

L’app in questione si chiama Explorest e, una volta scrollato sullo schermo del tuo cellulare,ti suggerisce le strutture architettoniche o  i belvedere più adatti per ottenere selfies da urlo.

Ma non è finita qua, l’app si spinge più in là: cliccando sui luoghi che l’applicazione ti propone ti verrà indicato anche qual è la prospettiva migliore per farti selfies attraverso l’indicazione GPS su come posizionare i tuoi piedi in modo che la foto venga bene.

La funzionalità principale di questa applicazione, infatti, è quella di mischiare consigli di luoghi in cui la vista è mozzafiato con ‘tips and tricks’ provenienti direttamente dalla bocca dei fotografi del luogo.

In realtà, siccome il web è un mare magnum, esistono già strumenti che, caricando foto dal web e usando dati GPS, ci mostrano esattamente dove la foto è stata scattata. Per questo motivo Justin Myers, CEO e co-founder di Explorest prende le difese dalla sua app e ci spiega cosa la contraddistingue dalle altre: il fatto di darci consigli pratici oltre che indicazioni su come raggiungere quel luogo.

L’obiettivo è quello di far diventare il viaggio qualcosa che sia senza interruzioni, un’esperienza culturale che utilizza  un database molto esteso di conoscenza locale.

La seconda grande differenza, spiega Myers, è intrisa nel livello di dettagli delle informazioni che ci vengono fornite e che spesso non sono facilmente reperibili sul web.

Come abbiamo detto, insieme alle indicazioni su come raggiungere il luogo prefissato e i consigli su come scattare la foto al meglio, ci viene suggerito anche il momento migliore in cui visitarlo e cosa è necessario avere nello zaino per essere ben equipaggiati. Tra le ulteriori comodità, ovviamente, non potevano mancare le indicazioni sul tempo previsto.

Explorest è totalmente affidabile perché le informazioni date sull’app vengono filtrate ed esaminate prima di essere caricate.

Inoltre, a tutti gli user, nel momento del primo log-in vengono fatte una serie di brevi domande per catalogare il loro stile fotografico e  sapere che cosa amano fotografare principalmente. In questo modo i  consigli dati dall’app saranno mirati in base agli interessi espressi dagli user.

L’esigenza che ha portato Myers insieme al fotografo professionale Michael Lax a fondare Explorest è stato il fatto che, aprendo Instagram e vedendo una bella foto, spesso ci chiediamo come questa sia stata scattata e dove.

L’unico limite che questa applicazione ha è il fatto che sia stata lanciata a Singapore, Hong Kong e in California, ma non sembra essere ancora arrivata a ricoprire altre zone del mondo.

 

Vittoria

Vittoria

Studentessa di Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano, aspirante copyrighter. Passione per i libri, la scrittura, l'arte e il design unito a creatività, volontà di indipendenza.