COSA ACCOMUNA UN ARCIPRETE CON BRAND COME LOUIS VUITTON E GUCCI?

Se vi state chiedendo cosa c’entra un arciprete con brand di altra moda come Louis Vuitton e Gucci non preoccupatevi, è la stessa cosa che ci siamo chiesti anche noi leggendo l’articolo uscito su una famosa testata di moda.

Dalle voci di corridoio, o meglio, dalle voci di navata, sembra che l’arciprete russo  Vyacheslav Baskakov si sia divertito a caricare sulla sua pagina Instagram post tutt’altro che modesti e che lo ritraggono mentre indossa indumenti griffati di brand famosissimi come Gucci o Louis Vuitton.

 

Il fatto di mostrare il suo stile agli utenti che lo seguivano sembra aver causato una reazione non troppo tranquilla da parte della Chiesa ortodossa russa: il ‘peccato’ del quale è portatore è quello di essere stato troppo chic per i canoni della Chiesa che dovrebbe preferire uno stile di vita modesto.

A causa delle ‘proteste’ rivolte verso l’arciprete si è deciso di cancellare il suo account e di prendere provvedimenti di tipo disciplinare. (S)Fortunatamente prima che l’account venisse cancellato, i suoi fedeli seguaci sono riusciti a fare qualche screenshot delle foto che  Baskakov era solito pubblicare.

Un portavoce del patriarca della Chiesa ortodossa russa ha dichiarato che si farà di tutto per far tornare in sé l’arciprete, in modo che queste cose non succedano più. D’altronde “la vita di un prete non può essere divisa tra pubblico e personale e nessun uomo di Chiesa può comportarsi come un prete dal mattino fino all’ora di pranzo e, poi, mostrarsi come un’altra persona dall’ora di pranzo fino alla sera.

In ogni caso non sembra la prima volta che esponenti della Chiesa ortodossa si espongano indossando indumenti ed oggetti costosi: è stato notato che lo stesso patriarca nel 2012 indossava un modestissimo orologio Breguet dal valore di 30,000$.

Le scuse da parte dell’arciprete Baskakov non hanno tardato ad arrivare dicendo che accetta il provvedimento che gli è stato dato e che chiuderà il suo profilo Instagram fino a che non avrà imparato a comportarsi in maniera modesta.

Ma la parte più divertente deve ancora arrivare! Oltre ad essersi scusato, infatti Baskakov ha cercato di giustificare il suo comportamento in maniera del tutto originale: dichiara, infatti, di essersi comportato in questa maniera perché, soffrendo di nevralgia, il suo dottore gli avrebbe consigliato di ‘cambiare scenari’ anche attraverso la scelta di outfit diversi dal solito.

Il suo intento iniziale, dichiara poi, era quello di essere presente sui social per mostrarsi come una persona aperta: tutto ciò però ha preso una piega sbagliata (almeno secondo la Chiesa ortodossa) cadendo nella trappola di rendere/voler mostrare la propria vita come qualcosa di estremamente glamour.

 

Vittoria

Vittoria

Studentessa di Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano, aspirante copyrighter. Passione per i libri, la scrittura, l'arte e il design unito a creatività, volontà di indipendenza.